La Stampa Lusitana di Regime e il Concordato tra Italia Fascista e Vaticano

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

2 Downloads (Pure)

Abstract

La stipulazione del Concordato tra Vaticano e governo fascista,l’11 febbraio 1929, venne definita la più grande vittoria diplomatica del duce. Un successo che ne rafforzò la posizione e all’estero e all’interno”. In questo saggio verrà analizzato tale evento nella sua dimensione internazionale. Si cercherà, infatti, di studiare l’impatto che quest’ultimo ebbe sulla giovane dittatura portoghese, ma soprattutto come venne illustrato dalla stampa lusitana alla propria opinione pubblica. Fare ciò ci permetterà di comprendere quale visibilità avesse il fascismo italiano sui mezzi d’informazione di un regime, che, con il tempo, verrà considerato ideologicamente affine a quello mussoliniano.
Original languageItalian
Title of host publicationA Cultura do Poder
Subtitle of host publicationA Propaganda nos Estados Autoritários
EditorsAlberto Pena-Rodríguez, Heloisa Paulo
Place of PublicationCoimbra
PublisherImprensa da Universidade de Coimbra
Pages261-281
Number of pages21
ISBN (Print)978-989-26-1063-4
Publication statusPublished - 2016

Keywords

  • Fascismo
  • Salazarismo
  • Estado Novo
  • Vaticano
  • Religione Cattolica

Cite this

Serapiglia, D. (2016). La Stampa Lusitana di Regime e il Concordato tra Italia Fascista e Vaticano. In A. Pena-Rodríguez, & H. Paulo (Eds.), A Cultura do Poder: A Propaganda nos Estados Autoritários (pp. 261-281). Coimbra: Imprensa da Universidade de Coimbra.